brunopanieriphoto.it logo
« < >

Sant'Atanasio (2019)


La Chiesa (che verrà)

La chiesa attuale fu costruita tra il 1967 e il 1969 su progetto dell'architetto Ernesto Vichi e l'edificio attuale è il risultato di un complessivo restauro effettuato nel 1976. E' costituita da un edificio a basso corpo centrale: la parte inferiore è rivestita da lastre di pietra, mentre quella superiore è a strutture metalliche. 
L’intero complesso parrocchiale è costituito da un bocciodromo, in un fabbricato composto da un volume a doppia altezza, area dei campi di bocce, con struttura in ferro e tamponato con lamiere ondulate e in buona parte coibentate, dalla chiesa, in un edificio con una struttura in ferro inglobata nella muratura e gli altri uffici parrocchiali destinati alla sagrestia e al caytechismo, collocati in una struttura in ferro inglobato nella muratura.
Il  progetto della futura chiesa prevede la ridefinizione degli attuali edifici migliorando la distribuzione e la sede delle attività parrocchiali, con l'intento di integrare le diverse funzioni in modo tale che il complesso si presenti come un insieme unitario e ben correlato. La nuova struttura vuole meglio definire l’attuale piazza e avrà il suo ingresso dalla parte opposta della Chiesa esistente. La nuova Chiesa di S.Atanasio si innesterà al lato sud del complesso esistente, creando in quel punto un ingresso attraverso il quale si potrà accedere alla sagrestia, alle aule per il catechismo e alla canonica posta al primo piano dell’edificio esistente.

il quartiere di Pietralata zona Monti Tiburtini

Pietralata nasce intorno all'insediamento della vecchia borgata ufficiale realizzata ad opera del regime mussoliniano tra gli anni 1935-1940 che diede albergo agli sfrattati provenienti dal centro di Roma, per ospitarli nei modestissimi edifici, soprannominati casette da sette lire, che il governo si incaricò di edificare. Nel 1953, le vecchie casette vennero sostituite con abitazioni più moderne e solo a partire dal 1957, fino al 1964, i vecchi lotti vengono sostituiti dai palazzi.
Ora il quartiere, molto esteso (i suoi confini coincidono con quelli di Nomentano a ovest, Ponte Mammolo a est, Monte Sacro, Monte Sacro Alto e Ponte Mammolo a nord e Collatino e Tiburtino a sud), si presenta un po’ come quartiere residenziale, un po’ come quartiere dormitorio, popolato sia da residenti che da trasfertisti e studenti.
Pietralata e quella che potrebbe definirsi, oggi, una periferia compiuta, collocata ormai alle propaggini del centro che una volta era periferia e in una zona strategica per la mobilità della città: cuore della zona, a far da cerniera tra il quartiere borghese di Piazza Bologna e Pietralata, il nodo intermodale della Stazione Tiburtina. A Pietralata le persistenti criticità mai risolte, come l'incerta viabilità, si sposano con un processo di continua e nuova edificazione affiancata a fatica da una opera pubblica di riqualificazione del territorio, più visibile nella zona di Monti Tiburtini, che in altre zone della stessa Pietralata, come Pietralata Quiniliani o l'ampio spazio che circonda l'Ospedale Sandro Pertini.
Qui doveva vedere la luce il Sistema Direzionale Orientale, noto anche con l'acronimo SDO, un progetto urbanistico integrato di riorganizzazione e ricollocazione delle infrastrutture direzionali della città di Roma al di fuori dal centro storico mediante la costruzione di un centro direzionale che avrebbe dovuto realizzarsi già a partire dagli anni sessanta del '900, ma che tuttavia, dopo numerosi rinvii , non venne mai realizzato, fino a finire definitivamente accantonato alla fine degli anni novanta.
Monti Tiburtini, cresciuto intorno alla omonima strada e alla corrispondente stazione della Metro B, presenta una edilizia anni '70 che affianca edifici di nuova costruzione, in un complesso edificatorio incombente, ma allo stesso tempo piuttosto ordinato, con edifici che raccolgono, anche per la vicinanza del nuovo Campus Universitario nelle zone adiacenti, le residenze per studenti e i servizi.
Share
Link
https://www.brunopanieriphoto.it/sant_atanasio_2019-g2915
CLOSE
loading