brunopanieriphoto.it logo

industria dismessa

Il cotonificio Amman di Pordenone (8 febbraio 2009)
Il cotonificio Amman di Borgomeduna fa parte della realtà architettonica e produttiva del comune di Pordenone dal 1875, anno della sua fondazione. Il complesso è frutto di un linguaggio architettonico caratteristico di questa tipologia di insediamenti produttivi: una serie di padiglioni a capanna che caratterizzano il prospetto principale, che si susseguono sino ad essere interrotti dalla torre dell'orologio, simbolo del tempo del lavoro. Tutt'oggi l'edificio si presenta con la maggior parte delle caratteristiche originarie presentando ancora intatte le modanature in mattone facciavista a contorno delle più vaste campiture intonacate. Persi, a causa dei progressi tecnologici, tutti i sistemi idraulici interni al complesso, rimane ancora inalterato il canale perimetrale all'opificio, realizzato tra il 1904 ed il 1906 e caratterizzato da un imponente salto di più di 10 metri. Il cotonificio, nel suo sviluppo e nella sua crescita storica, è stato una cittadella della produzione, isolata all'interno della città: un mondo controllato, chiuso su due lati da un importante sistema acqueo e sugli altri da alti muri di recinzione. Le attività produttive sono nate agli inizi degli anni '90 e, con la loro conclusione, è iniziato un inesorabile processo degenerativo che ha coinvolto tutti gli ambiti architettonici dell'insediamento. Quello che un tempo era uno degli stabilimenti più importanti della zona, insignito dello stemma reale per la qualità dei prodotti, oggi si mostra come un luogo abbandonato, dove il degrado lascia ogni giorno ferite più imponenti su di un fragile sistema architettonico ed urbano.
Share
Link
https://www.brunopanieriphoto.it/industria_dismessa-a4662
CLOSE
loading