1 / 40 ◄   ► ◄  1 / 40  ► pause play enlarge slideshow
2 / 40 ◄   ► ◄  2 / 40  ► pause play enlarge slideshow
3 / 40 ◄   ► ◄  3 / 40  ► pause play enlarge slideshow
4 / 40 ◄   ► ◄  4 / 40  ► pause play enlarge slideshow
5 / 40 ◄   ► ◄  5 / 40  ► pause play enlarge slideshow
6 / 40 ◄   ► ◄  6 / 40  ► pause play enlarge slideshow
7 / 40 ◄   ► ◄  7 / 40  ► pause play enlarge slideshow
8 / 40 ◄   ► ◄  8 / 40  ► pause play enlarge slideshow
9 / 40 ◄   ► ◄  9 / 40  ► pause play enlarge slideshow
10 / 40 ◄   ► ◄  10 / 40  ► pause play enlarge slideshow
11 / 40 ◄   ► ◄  11 / 40  ► pause play enlarge slideshow
12 / 40 ◄   ► ◄  12 / 40  ► pause play enlarge slideshow
13 / 40 ◄   ► ◄  13 / 40  ► pause play enlarge slideshow
14 / 40 ◄   ► ◄  14 / 40  ► pause play enlarge slideshow
15 / 40 ◄   ► ◄  15 / 40  ► pause play enlarge slideshow
16 / 40 ◄   ► ◄  16 / 40  ► pause play enlarge slideshow
17 / 40 ◄   ► ◄  17 / 40  ► pause play enlarge slideshow
18 / 40 ◄   ► ◄  18 / 40  ► pause play enlarge slideshow
19 / 40 ◄   ► ◄  19 / 40  ► pause play enlarge slideshow
20 / 40 ◄   ► ◄  20 / 40  ► pause play enlarge slideshow
21 / 40 ◄   ► ◄  21 / 40  ► pause play enlarge slideshow
22 / 40 ◄   ► ◄  22 / 40  ► pause play enlarge slideshow
23 / 40 ◄   ► ◄  23 / 40  ► pause play enlarge slideshow
24 / 40 ◄   ► ◄  24 / 40  ► pause play enlarge slideshow
25 / 40 ◄   ► ◄  25 / 40  ► pause play enlarge slideshow
26 / 40 ◄   ► ◄  26 / 40  ► pause play enlarge slideshow
27 / 40 ◄   ► ◄  27 / 40  ► pause play enlarge slideshow
28 / 40 ◄   ► ◄  28 / 40  ► pause play enlarge slideshow
29 / 40 ◄   ► ◄  29 / 40  ► pause play enlarge slideshow
30 / 40 ◄   ► ◄  30 / 40  ► pause play enlarge slideshow
31 / 40 ◄   ► ◄  31 / 40  ► pause play enlarge slideshow
32 / 40 ◄   ► ◄  32 / 40  ► pause play enlarge slideshow
33 / 40 ◄   ► ◄  33 / 40  ► pause play enlarge slideshow
34 / 40 ◄   ► ◄  34 / 40  ► pause play enlarge slideshow
35 / 40 ◄   ► ◄  35 / 40  ► pause play enlarge slideshow
36 / 40 ◄   ► ◄  36 / 40  ► pause play enlarge slideshow
37 / 40 ◄   ► ◄  37 / 40  ► pause play enlarge slideshow
38 / 40 ◄   ► ◄  38 / 40  ► pause play enlarge slideshow
39 / 40 ◄   ► ◄  39 / 40  ► pause play enlarge slideshow
40 / 40 ◄   ► ◄  40 / 40  ► pause play enlarge slideshow

Roma, 16 ottobre 2010: corteo

Appello alle Agende Rosse

«Sabato 16 ottobre, alle ore 13.30 a Roma (Piazza della Repubblica per finire in Piazza S.Giovanni), si terrà la manifestazione della FIOM in difesa del contratto nazionale dei metalmeccanici. Come è stato per il No Berlusconi Day 2, condividiamo gli scopi per i quali la manifestazione è stata organizzata, primo su tutti la difesa della Costituzione, in particolare del suo articolo cardine, il primo.
Invitiamo quindi tutte le Agende Rosse che ne avranno la possibilità a parteciparvi. L'appuntamento è alla stazione di Roma Termini all'angolo con via Cavour alle ore 13.30.
Di seguito il comunicato nel quale spieghiamo le ragioni del nostro appoggio alla Manifestazione:
L'articolo 1 della nostra Costituzione dice che l'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. Oggi, più che mai, dovremmo ricordare il dettato Costituzionale. Perché la Costituzione è sotto attacco quotidiano. Questo scellerato Governo, sostenuto da una maggioranza in cui si trovano collusi con la criminalità organizzata e, veramente, troppo pochi uomini retti, ci vuole imporre un ritorno al Medio Evo. A quando la società era divisa in patrizi e plebei, in cui i signori dei feudi vivevano sulla povertà ed ignoranza altrui e dovevi avere la fortuna di nascere dalla parte giusta. E chi era costretto a lavorare lo faceva per tantissime ore e pochi soldi. Praticamente quello che Sergio Marchionne, amministratore delegato della FIAT, vorrebbe con il SUO accordo di Pomigliano. Spazzare in un sol colpo le battaglie dei lavoratori e le tutele della Costituzione.
Chiediamo al Popolo delle Agende rosse di partecipare alla manifestazione del 16 a Roma, perché non è più, "solo", una manifestazione sindacale, ma un momento di unità nazionale in cui tutti dobbiamo alzare le barriere a difesa della nostra Costituzione e dei nostri diritti.»

loading